Bicchierini di pasta al pomodoro

Mag 16th

E sono tornata, finalmente. Mi è mancato gareggiare per l’mtc e questo mese sono felice di ritornare fra color che son sospesi a provare la ricetta del mese. E che ricetta. Sempre più contenta di aver scelto Paola (qui, vi ricordo la sua vittoria), considerando che ha proposto quello che per la mia famiglia resta Il primo piatto, quello con la i e la p maiuscole: lo spaghetto al pomodoro.

DSC_0365-7_tn3

In un periodo che più pieno non poteva essere, ho deciso di provare a fare qualcosa nell’unico weekend disponibile. Mi è venuto in mente di presentare la pasta come parte iniziale, un bicchierino di un buffet, o un piccolo primo-antipasto, quando proprio non abbiamo voglia di fare troppo ma alla pasta non vogliamo rinunciare.

Qui, a provarlo, c’è stato il fratello, che ormai recluto sempre più spesso come sperimentatore delle idee che mi vengono. Il suo giudizio? “Bono!!” (sì, una lieve intonazione crucca..)” ma la prossima volta fallo più grande”.

E invece no, secondo me il bicchierino sta benissimo!

DSC_0368-5_tn3

Quindi, con il rammarico di non avere più tempo per sperimentare altre cose ma con la gioia di esserci, di nuovo, dopo il mese passato da giudice, ecco qui la mia ricetta per l’mtc di questo mese!

Bicchierini di pasta al pomodoro, con crema di pomodori confit, stracciatella, capperi semicanditi e pachino fritti

Bicchierini di pasta al pomodoro, con crema di pomodori confit, stracciatella, capperi semicanditi e pachino fritti

Ingredienti

    Per tre bicchierini
    Per la crema di pomodori confit
  • 100 g di pomodori pachino
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • Un pizzico di sale
  • Origano
  • Un cucchiaio di olio evo
  • Due cucchiai di olio evo per la crema
  • Per i capperi semicanditi
  • 100 g di acqua
  • 70 g di zucchero semolato
  • Un cucchiaio di capperi sotto sale
  • Per il sugo di pomodoro
  • Un barattolo di pomodori S. Marzano (io dell’agro sarnese nocerino)
  • Un cucchiaio d’olio evo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Sale q.b.
  • Per i pomodori fritti
  • 3 pachino
  • olio evo
  • Per la pasta
  • 60 g di pasta sigarette ziti
  • 100 g di stracciatella

Procedimento

  1. Per i pomodori confit, tagliare i pomodori in due, adagiarli su una teglia coperta di carta forno, cospargerli con lo zucchero, l’origano, il sale e l’olio.
  2. Infornare a 180° per circa 30-40 minuti (molto dipenderà da vostro forno). In questo caso non ho voluto spingere molto il tempo do cottura per lasciare una parte di liquidi all’interno dei pomodori.
  3. Con un buon minipiemer, frullare i pomodori confit con l’olio, per ottenere la crema del fondo.
  4. Per i capperi semicanditi, in un pentolino versare l’acqua e poi lo zucchero. Portare a bollore e versare i capperi, precedentemente ben sciacquati; lasciar sobbollire per cinque minuti, spegnere il fuoco. Lasciare qualche minuto e poi scolare i capperi dallo sciroppo.
  5. Per il sugo di pomodoro, in un pentolino versare due cucchiai di olio e far cuocere l’aglio per un minuto. Versare il pomodoro (l’ho passato in precedenza con il minipiemer) e lasciar cuocere per circa 10-15 minuti. Regolare di sale.
  6. Lessare la pasta in abbondante acqua salata; mentre la pasta cuoce, friggere velocemente i tre pomodori pachino.
  7. Scolare la pasta e condirla con una parte del sugo di S. Marzano.
  8. Nei bicchierini, versare un cucchiaio di crema di pomodori confit, qualche fusillo zito condito con il sugo, adagiare un cucchiaino di stracciatella, qualche cappero semicandito e un pomodoro pachino fritto.
http://www.cookingplanner.it/2015/05/16/bicchierini-di-pasta-al-pomodoro/

DSC_0369-7_tn3

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"