Vellutata di cavolfiore (viola), con gamberoni, patate e noci

Gen 8th

Mia suocera, il giorno della Befana, è arrivata a casa  e mentre agli altri distribuiva calze e dolcetti, a me ha detto: “questo è per te. Quando l’ho visto ti ho pensato”.

Un cavolfiore viola. Nella busta, c’era proprio un cavolfiore viola. Prima che vi lanciate in battute tipo “uh, un regalo del cavolo” sappiate che è stato graditissimo! Io, un cavolfiore viola, non l’avevo mai trovato! Non dubito che il sapore sia simile a quello classico ma il fascino del colore mi colpisce sempre. Il viola in cucina poi, lo trovo particolarmente chic, se non fosse per l’invasione di patate viola e carote viola dell’ultimo anno nei vari blog in rete.

 

DSC_0455-5_tn3

 

Io non l’ho cercato: me lo hanno regalato, quindi ho fatto due, dico ben due, ricette con cavolfiore viola.

La prima dovrebbe essere una cosa dietetica. Dopo gli standard festaioli questo era praticamente a zero calorie.

DSC_0450-5_tn3

 

Una vellutata di cavolfiore. Semplice.

DSC_0466-5_tn3

 

Se uno vuole essere un po’ più vezzoso, ci aggiunge qualche tocchetto di patata lessa, qualche pezzetto di noce e una foglia di prezzemolo.

Ma insomma, niente di che.

DSC_0468-4_tn3

 

Se poi volessimo anche presentare questa vellutata (che, per inciso, può tranquillamente essere fatta col cavolfiore normale) indulgendo alle tendenze modaiole, ci mettiamo anche una coda di gambero e una bella entrée  è fatta. E non guardatemi con aria sospettosa: il contenuto calorico resta comunque nella norma: l’apparenza di cibo da dopo le feste è salva.

Vellutata di cavolfiore (viola), con gamberoni, patate e noci

Vellutata di cavolfiore (viola), con gamberoni, patate e noci

Ingredienti

  • 500 g di cavolfiore (viola, se lo chic che è in voi prende il sopravvento)
  • 500 ml di latte + l’acqua fredda che serve a coprire il cavolfiore nella pentola
  • 3 cucchiai di olio evo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Patate lesse per circa 200-250 g
  • Qualche gheriglio di noce
  • Un paio di code di gamberone a testa
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo

Procedimento

  1. In una pentola abbastanza fonda, mettere l’olio evo. E uno spicchio d’aglio a soffriggere.
  2. Aggiungere il cavolfiore, pulito e tagliato in pezzi e ricoprire con il latte ed, eventualmente, con l’acqua fredda necessaria.
  3. Lasciar sobbollire bene, facendo assorbire i liquidi e fino a che il cavolfiore sarà molto morbido.
  4. Frullare bene con il minipiemer e regolare di sale.
  5. A questo punto avete varie scelte: servirlo così, molto semplicemente; aggiungere qualche tocchetto di patata lessa, qualche gheriglio di noce e il prezzemolo; aggiungere qualche coda di gamberone precedentemente scottata.
http://www.cookingplanner.it/2015/01/08/vellutata-di-cavolfiore-viola-con-gamberoni-patate-e-noci/

DSC_0459-4_tn3

 

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"