I Krumiri di Giovanni Pina: ecco che ti regalo per Natale 1

Dic 9th

Il conto alla rovescia per il Natale è ufficialmente cominciato. Quest’anno, a differenza di altri, da qui all’estate il tempo mi è volato e mi ritrovo a stringere fra le mani carta da regali e nastri colorati senza neanche rendermene conto.

Sarà un periodo lavorativo intenso più del solito ma ancora non mi ero dedicata alle preparazioni natalizie..e dire che comincio sempre in anticipo io, specie dal punto di visto culinario.

Ma i “pensierini” (perché ormai, in tempi di crisi, sembra che neanche un pensiero intero ci possiamo permettere) per amiche e amici fanno capolino nella mia testa e prendono forma.

DSC_1056

Quest’anno, nonostante le dichiarazioni dell’ultima ora su FB con “basta biscotti” (a proposito..ve lo ricordate che c’è il primo libro dell’MT challenge che potrebbe essere un regalo magnifico vero?), un po’ di biscotti vanno fatti, non fosse altro per le esplicite richieste.  E che biscotti siano, con tazza tè associata, con decoro abbinato alla persona che lo riceverà.

Come primo tipo di biscotti ho scelto questi Krumiri di Giovanni Pina dal libro Manuale di Pasticceria. Era un po’ che li volevo fare e sì..ho aspettato troppo ma meglio tardi che mai!

Ricetta perfetta se non fosse una certa difficoltà nel maneggiare la sac a poche con un impasto molto consistenze. Due sono le cose, per far uscire l’impasto dalla bocchetta rigata: o vi fate aiutare dall’uomo di casa (forzuto) che avete a disposizione oppure fate scaldare l’0impasto a microonde (orrore, lo so) per renderlo malleabile, fate i biscotti e li fate riposare una notte in frigo per farli riprendere dallo choc (negherò di avervi dato questo consiglio ma confesso che ha funzionato alla grande).

Alternativa? Li formate a mano, nel modo che più vi aggrada.

Sono di un buono spaventoso …

I Krumiri di Giovanni Pina

Prep Time: 10 minutes

Cook Time: 15 minutes

Total Time: 25 minutes

I Krumiri di Giovanni Pina

Ingredienti

  • Farina 00 W 160-180 350 g
  • Farina di mais 150 g
  • Zucchero a velo 200 g
  • Burro 225 g
  • Tuorlo 100 g (circa 5 uova)
  • Scorza grattugiata di un’arancia

Procedimento

  1. Tirare fuori dal frigo il burro mezz’ora prima di cominciare e tenerlo a temperatura ambiente. Una volta ammorbidito, unirlo allo zucchero a velo, ai tuorli, alla buccia d’arancia ( a gusto, può essere anche limone) e lavorare il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (io ho usato la planetaria).
  2. Unire alla massa le due farine setacciate. Smettere di impastare non appena le farine saranno incorporate all’impasto (ho usato il gancio a foglia).
  3. Aiutandovi col sacchetto da pasticceria munito di bocchetta rigata del diametro di 8 mm, forma su teglie rivestite di carta da forno delle mezze lune (ripeto, l’impasto così com’è non è facile da premere. Se non riuscite, potete fare come ho fatto io, ovvero scaldarlo al microonde. Tenete poi i biscotti in frigo per una notte.) tenere i biscotti in frigo per almeno qualche ora serve a mantenere la forma in cottura.
  4. Porre le teglie in forno statico a 215° (190 se ventilato) e tenere aperto lo sportello del forno con un cucchiaio di legno.
  5. Cuocere per 15 minuti

Notes

al tempo totale va aggiunto il tempo di riposo in frigo

http://www.cookingplanner.it/2013/12/09/i-krumiri-di-giovanni-pina/

P.S.: ve lo ricordate che oggi comincia la staffetta di Compagni di blogger, con Pasqualina vero?? Seguiteci!

DSC_1054

 

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"