Chi vuol esser lieto sia…

Giu 16th

Una volta qualcuno mi chiese quale fosse la cosa che amavo di più. Io risposi che erano due: il vento e il gelato (e non necessariamente in quest’ordine!). Se c’è una cosa a cui non resisto è una coppa di gelato, morbido, fresco, vellutato! Goloso da morire! Spesso d’estate mangerei solo quello! Non so perché, ma fino ad adesso non lo avevo mai fatto.

O meglio, lo so perché: perché, dato che ne ho fatti un piao, ora ho la lista denominata “Wish list ovvero dimmi quale gusto provo oggi!”. E neanche a dire che mi funzioni bene la gelatiera. Macché! L’ho presa l’anno scorso con i punti (e li dovevo pur spendere)..ma già quest’anno non va! Coi provo e riprovo ma nulla..non congela abbastanza! Però sono riuscita a provare a me stessa che anche col congelatore si può ottenere un buon gelato (non dico una cosa eccelsa, perché quando funzionava con la gelatiera veniva meglio, ma una cosa sufficiente per un mezzo momento di estasi sì!)

E siccome arrivano 10 giorni di fuoco, con temperature che a Roma sfioreranno i 40 gradi, sono seriamente intenzionata a fare scorte di gelato!!!Dopo il sorbetto alla pesca, ci vuole qualcosa che viri sul meno dietetico!!!

Per fare questo gelato ho preso ispirazione da quello alla pastiera di Sara e una ricetta vista su di una rivista (La cucina del corriere della Sera, una delle poche che trovo ben fatte) e mi sono fatta il gelato alla ricotta e rum. Più il rum è buono migliore sarà il gelato: e qui mi tocca stendere un velo pietoso! Dopo che qualche collega di mio marito” ha fatto la spia” raccontandogli che avevo innocentemente preso un po’ del suo prezioso Zacapa di 23 anni, sono stata messa sotto stretta osservazione:  mio marito ha messo direttamente una tacca sulla bottiglia! Quel rum lì è off limits e mi sono dovuta accontentare di un rum di 8 anni che mi guardava un po’ dubbioso! Comunque, gli debbo riconoscere che non è male messo nel gelato! Si può fare!

Gelato ricotta e rum

Prep Time: 10 minutes

Total Time: 10 minutes

Gelato ricotta e rum

Ingredienti

  • g 250 di ricotta
  • ml 250 di panna fresca
  • g 120 di zucchero
  • g 40 di uvetta
  • 80 ml di rum
  • Un pizzico di sale
  • g 5 di neutro
  • biscotti per farcire

Procedimento

  1. Mettere l’uvetta a bagno in un pochino di rum almeno un’oretta prima. Setacciare la ricotta e raccoglierla in una terrina; incorporare la panna fresca, lo zucchero, metà del rum, mezzo cucchiaino di sale e mescolate. In un bicchierino mettere il neutro, versare un pochino di latte (o di rum avanzato) e scioglierlo bene. Versarlo nel composto e mettere tutto nella gelatiera (seguire le istruzioni per quel che riguarda il tempo). Se non disponete della gelatiera ( o se non vi funziona) versate il composto in una vaschetta metallica molto fredda e mettetela nel freezer, mescolando energicamente ogni 20 minuti. Prima di servirlo, mettere il gelato in una coppa, versare eventualmente un po’ di rum (facoltativo, questo non l’ho fatto ma può piacere), decorare con qualche biscottino e pensare “chi vuol esser lieto sia: Del doman non v’è certezza)

Notes

al tempo totale va aggiunto il tempo di ripsoso dell'uvetta e quello di congelamento del gelato

http://www.cookingplanner.it/2012/06/16/gelato-ricotta-e-rum/

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"