Confetti decorati

apr 22nd
confetti irene 2

Tempo di matrimoni, comunioni e cresime … e  mentre tutti si lamentano io sono quella che è sempre felice di partecipare a cerimonie varie! Mi piacciono, non ci posso far nulla! Vedo amici e amiche di vecchia data che si sposano e mi commuovo  ma c’è un particolare, lo ammetto! E’ che mi diverto un mondo a partecipare, anche solo tramite racconti, all’organizzazione dell’EVENTO! E va beh..ognuno ha i suoi problemi, il mio è la sindrome della wedding planner, si sa. Una delle ultime tendenze in fatto di cerimonie, è la confettata! Ecco, questa cosa è geniale!

Sarà che amo i confetti alla follia (sa a casa mia ancora si cerca un’intera scatola di confetti avanzata dopo il matrimonio che, ahimè, si è … ehmmm …. persa, diciamo) sarà che quando vedo vassoi, alzatine e piatti carichi di confetti di ogni gusto, forma e colore vado in brodo di giuggiole ma quest’anno mi è venuta voglia di decorare i confetti. Pasta di zucchero, royal icing e un pochino di pazienza e vi troverete con confetti decorati in men che non si dica, basta armarsi di pasta di zucchero, coloranti, stampini e perline.! E’ semplice davvero  e ammetto che da’ tanta soddisfazione! Una cosa pratica e carina sono i segnaposto homemade! Una mia carissima amica si è sposata da poco e verso febbraio abbiamo deciso insieme di provare a fare i segnaposto : io ho decorato i confetti, cercando di seguire i fiorellini delle sue bomboniere e lei ha confezionato il tutto, unendo al confetto un cartoncino di ringraziamento e confezionando il tutto!!! Posso dire che erano bellissimi e molto raffinati???? Sì , me lo dico da sola. E siccome lo abbiamo fatto noi, lo può far chiunque quindi vi metto qualche foto  (e di quei confetti nello specifico e di quelli fatti per la cresima della figlia di un’altra carissima amica) per farvi vedere il risultato. Ovviamente potete adattare la decorazione all’evento cui partecipate, alla persona cui li regalate, allo stile e ai colori presenti. Quelli per la Cresima erano colorati e allegri perché la signorina in questione è una forza della natura e mi sembrava adatto a lei fare qualcosa di molto colorato! Non vedo l’ora che mi capiti un battesimo anche solo per il gusto di regalare confetti con biberon, scarpette e ciucci appoggiati sopra!!!

Personalmente faccio la pasta di zucchero in casa ma potete tranquillamente comprarla (anzi, per i lavori “ di fino” come dico io, quella comprata rende ottimamente). La royal icing invece consiglio vivamente di farla in casa perché, con piccoli accorgimenti, è perfetta, sempre disponibile, fa consumare gli albumi avanzati e costa infinitamente meno del preparato!!! Ho pensato di condividere dei suggerimenti che anni fa mi diede Donatella (una delle massime esperte di royal icing) e di cui BISOGNA far tesoro per farsi venire una perfetta royal icing.

Consigli importanti:

  • Setacciare lo zucchero a velo 1 volta se usate beccucci di media grandezza, almeno 3 volte se utilizzate beccucci piccoli, perché altrimenti la ghiaccia si blocca e non esce più.
  • La quantità di zucchero a velo utilizzato varia a seconda  della densità che si vuol raggiungere per la decorazione che si deve effettuare
  • E’ fondamentale usare il cremor tartaro. Fa la differenza. Se non lo trovato potete sistituire con un cucchiaino di succo di limone..ma la cosa migliore è il cremor tartaro
  • La royal icing si conserva mettendo direttamente a contatto della ghiaccia della pellicola trasparente inumidita facendo attenzione a togliere tutta l’aria perché a contatto con essa la ghiaccia si secca e diventa inutilizzabile. Si può conservare in frigo per qualche giorno, riportandola a temperatura ambiente per riutilizzarla e valutandone la consistenza.

 

Confetti decorati

Confetti decorati

Ingredienti

  • 1 albume
  • 200/230 g. zucchero al velo, dipende dalla grandezza
  • 1 cucchiaino da caffè di succo di limone o, meglio, mezzo cucchiaino di cremor tartaro

Procedimento

  1. Step 1: mettere l'albume in una ciotola con il succo di limone o cremor tartaro e cominciare a "romperlo" con uno sbattitore. Quando comincerà a formare la "schiumetta" (NON si deve montarlo a neve) unire 2 cucchiai da tavola di zucchero al velo continuando a sbattere.
  2. Step 2: continuare ad aggiungere lo zucchero al velo, sempre con lo sbattitore in funzione...ma sempre poco per volta ( io aggiungo 2 cucchiaini da tè per volta, aspetto che si amalgami bene e procedo con un altro). Continuando sempre così si raggiungerà la densità cosiddetta "soft peak" cioè quando sollevando lo sbattitore, che era immerso nella ghiaccia, si formeranno le punte che gireranno verso il basso. Questa densità della ghiaccia va bene per essere utilizzata con la sac-à-poche per intenderci (per decorare i biscotti)
  3. step 3: se serve una ghiaccia più consistente allora continuare ad aggiungere zucchero al velo, sempre poco per volta...perchè da questo punto in poi la ghiaccia diventerà sempre più consistente fino a raggiungere la densità "stiff peak" cioè sollevando lo sbattitore immerso nel composto si avranno le punte che manterranno la loro forma senza curvarsi verso il basso..
  4. step 4: se serve la royal icing per riempire gli spazi nei biscotti o nei topper o in qualsiasi altra decorazione è necessaria la Runny Icing, cioè quella ghiaccia abbastanza liquida. Io preferisco partire da una consistenza "stiff peak" per poi piano piano aggiungere acqua, poca poca, qualche goccia per volta,...raggiungere la densità "runny" cioè la consistenza che serve per “inondare” i biscotti!
Schema/Recipe SEO Data Markup by ZipList Recipe Plugin
http://www.cookingplanner.it/2012/04/22/confetti-decorati/

P.S.: con la stessa tecnica si possono decorare le zellette di zucchero!

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 37 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia e fermamente convinta che Joyce avesse ragione quando diceva "Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi"