Insalata di riso venere

Ago 13th

Ogni estate la stessa storia. Vi capita mai che qualcuno vi inviti dicendo “facciamo una bella insalata di riso fresca e leggera, che fa troppo caldo!” e vi ritrovate con un piatto di riso condito con sottaceti e condimenti pronti e farcito con svariati cucchiai di maionese, che tutto fanno tranne rendere leggero il piatto? Quella che doveva essere una cena all’insegna della freschezza diventa un piccolo macigno nello stomaco che vi farà rimpiangere un bel piatto di lasagne o peperonata per tutta la notte!

Sarà per questo che ho abolito maionese e salse dall’insalata di riso e che , quando la preparo, cerco di essere spartana. E’ sicuramente una questione di gusto personale ma almeno posso dire che la digerisco senza troppi traumi. Quella che ho preparato oggi è un’insalata di riso facile, nella preparazione e basata solo  sulla bontà degli ingredienti. Lo so che state pensando “ecco, questa ora attacca a parlare del Cilento e di qualche prodotto della zona” e infatti è così semplicemente perché stamattina sono passata dal mio negozio preferito e ho fatto shopping. Niente boutique, scarpe e borse ma Provolone del Monaco, tonno di Tonnara fatto a Cetara, ceci di Cicerale, fagioli di Controne. Il negozio in questione è la Bottega Dei Golosi a Sapri, che vi segnalo se avete il desiderio di trovare prodotti dell’eccellenza campana e calabrese, magari difficili da reperire perché poco conosciuti o perché sono piccole produzioni. I proprietari sono gentili, mi raccontano sempre la storia dei prodotti e mi fanno assaggiare le novità! E diciamolo: il negozio è una gioia per gli occhi, oltre che per il palato! Certe volte entro solo per dare un’occhiata e fare qualche foto!

Bottega dei Golosi-torroncini degli sposi

Bottega dei Golosi-torroncini degli sposi

Bottega dei Golosi-biscotti al cedro

Bottega dei Golosi-biscotti al cedro

Bottega dei Golosi-Liquori

Bottega dei Golosi-Liquori

Bottega dei Golosi-oggettistica

Bottega dei Golosi-oggettistica

Bottega dei Golosi-peperoncini

Bottega dei Golosi-peperoncini

Terminato lo shopping gastronomico, ho deciso di lasciare in purezza i vari ingredienti e di riunirli in un’insalata di riso, usando però il riso Venere. Ahimè, ho terminato le mie scorte di riso nero comprate in quel di Vigevano al Mulino di Vigevano, appunto, e ho usato un riso parboiled ma vi consiglio caldamente di comprare quello di un Mulino, che vi richiede una cottura di almeno 45 minuti e che vi inonda la casa di un profumo di pane appena cotto, forse un po’ tostato! So che non è semplice trovare questi prodotti tipici, specialmente al di fuori della Campania ma nelle varie regioni italiane avete molti legumi di eccellenza, basta usare quelli!

 

Insalata di riso nero Venere con ceci, fagioli, tonno e provolone

Prep Time: 20 minutes

Cook Time: 4 hours

Total Time: 4 hours, 20 minutes

Insalata di riso nero Venere con ceci, fagioli, tonno e provolone

Ingredienti

  • 500 g di Riso Venere
  • Un pugno di fagioli (credo siano circa 100 g). Io ho usato quelli di Controne.
  • Un pugno di Ceci. Io ho usato quelli di Cicerale
  • 200 g di provolone. Io ho usato il Provolone del Monaco, prodotto ad Agerola
  • 270 g di tonno sott’olio. Io ho usato un tonno buonissimo prodotto a Cetara
  • Sale q.b
  • Olio evo

Procedimento

  1. Mettere a bagno i ceci e i fagioli la sera precedente. La mattina, lessarli seguendo le indicazioni (attenzione se usate i fagioli di Controne, perché richiedono una cottura molto lunga.
  2. Lessare il riso venere in acqua bollente per almeno 45 minuti. Scolare e far raffreddare. Tagliare il provolone a tocchetti e dividere i tranci di tonno in pezzi. Mescolare tutti gli ingredienti , mettere sale quanto basta e olio evo. Lasciar riposare in frigo per un paio di ore.

Notes

nel tempo di cottura è considerato il tempo per cuocere i fagioli e i ceci.

http://www.cookingplanner.it/2012/08/13/insalata-di-riso-venere/

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"