Croissant..svizzeri, ovvero allo Sbrinz

Ott 20th

I formaggi buoni mi restano nel cuore. Una questione affettiva proprio! L’anno scorso, con lo Sbrinz e il Gruyer, arrivatemi per il concorso Swiss Cheese Parade, avevo cominciato una liason intensa, ufficializzata con la pasta reale di mia nonna e finita, ahimè, con le ultime briciole di formaggio rimaste. Quest’anno allora, ho voluto approfondire la conoscenza tramite il nuovo concorso, perché si sa che certe storie hanno sempre un seguito!!DSC_6789_tn 1

 

Per lo Sbrinz ho una passione, confesso. Punti di calcificazione, sapore intenso e deciso, il ragazzo ha un carattere che non si scorda.

Ho pensato quindi, considerando che il tema di quest’anno era il cibo da strada, di portarlo su una via un pochino sofisticata: i croissant. Per la precisione, mini croissant da mangiare in tranquillità anche in mezzo alla strada!!!

DSC_6800_tn 1

E che mini croissant allo Sbrinz siano:

Ho preso i croissant al pecorino di Leonardo Di Carlo, dal suo splendido Tradizione in Evoluzione e ho leggermente modificato la ricetta e con questa partecipo al concorso Sweet Cheese Parade.

logo_scp_web

Croissant allo Sbrinz

Prep Time: 30 minutes

Cook Time: 13 minutes

Total Time: 33 minutes

Croissant allo Sbrinz

Ingredienti

  • farina 00 W280 500 g
  • acqua 225 g
  • panna fresca 50 g
  • tuorli 20 g
  • lievito di birra 20 g
  • pepe nero 1 g
  • Sbrinz grattugiato 50 g
  • Zucchero semolato 40 g
  • Sale fino 12 g
  • Burro per la laminazione 250 g

Procedimento

  1. Sciogliere il lievito di birra nell’acqua.
  2. Inserire la farina setacciata, acqua col lievito, la panna nella planetaria e cominciare a mescolare con il gancio a foglia.
  3. Aggiungere il resto degli ingredienti (tranne il burro per la laminazione) e mescolare giusto il tempo per far amalgamare gli ingredienti ma senza formare un composto eccessivamente liscio ed omogeneo.
  4. Coprire con un canovaccio e lasciar lievitare per 2 ore.
  5. Prendere l’impasto, formare un rettangolo, avvolgerlo nella pellicola trasparente e riporlo in frigo per tutta la notte.
  6. L’indomani mattina, tirare fuori il burro per qualche minuto e una volta elastico, stenderlo, con il mattarello, fra due fogli di carta forno fino a creare un rettangolo di circa 22x17 cm.
  7. Prendere dal frigo l’impasto dei croissant e con il mattarello ottenere una striscia lunga e stretta dove inserire il burro laminato (poggiatelo nei due terzi inferiori della vostra striscia. Ripiegare il terzo superiore sopra il burro e richiudere tutto a libro. (effettuate quindi una piega a tre).
  8. Girate il vostro rettangolo verso di voi, facendo capitare la chiusura alla vostra destra, riavvolgete il apnetto nella pellicola e mettete in frigo per un’ora.
  9. Passata un’ora, riprendete il panetto ed effettuate un’altra piega a tre.
  10. Dopo un’altra ora effettuate l’ultima piega a tre e riponete l’impasto nel frigo per altre due ore.
  11. Prendete l’impasto e tiratelo allo spessore di mezzo cm. A questo punto potete scegliere se formare dei classici croissant o dei mini croissant (tutto dipenderà dalla grandezza del traingolo che ritaglierete).
  12. In ogni caso, tagliate tante triangoli della stessa altezza, estendeteli con le mani senza però tirare troppo.
  13. Poggiate il triangolo sul tavolo, effettuate un taglietto al centro e partendo dalle due parti alette, arrotolate il croissant verso la punta.
  14. Lasciate lievitare per circa due ore ( e comunque fino al raddoppio).
  15. Spennellato con uovo sbattuto e mettete in forno a 220° per i primi 5 minuti poi abbassate a 180° per gli ultimi 8-10 minuti.

Notes

al tempo totale vanno aggiunti tutti i tempi di riposo in frigo e di lievitazione

http://www.cookingplanner.it/2013/10/20/croissant-svizzeri-ovvero-allo-sbrinz/

DSC_6801_tn 1

 

 

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"