Le cassatelle di ricotta ragusane

gen 7th
cassatedde 1_tn

Avevo già adocchiato questi dolci fatti da Rossella su Gennarino tempo fa e finora non avevo avuto modo di provarli. Il giorno prima della Befana, invece, mi si sono messa di impegno: dovevo fare un dolce e volevo provare proprio quello. Dopo tutta la Francia presente nelle ultime sperimentazioni (vedi croissant, macaron e Creme Brulée) volevo un dolce tradizionale, neanche tanto conosciuto, di quelli di cui ti vai a ricercare le origine e sapori sconosciuti …un po’ come per le Pastuccelle o per la Cassatelle di Agira (che tra l’altro, guarda caso, sono sempre della stessa autrice !!!) .

Per me il bello della cucina è proprio questo: passare da un dolce complesso  nella preparazione e nel sapore ad un dolce prettamente di casa. Da mangiare seduti attorno ad un tavolo con il bicchiere di vino da finire, mentre si spilucca frutta secca o cioccolatini messi in un piatto, senza troppi convenevoli.

Le cassate di ricotta ragusane mi davano proprio questa idea..e poi, lo confesso, non erano affatto scevre dal “trucco” del pasticcere: la coroncina di pasta necessaria a tenere in piedi l’architettura era un piccolo capolavoro inventato dalle nonne che volevo verificare. E funziona, posso dirlo!!!!

Devo però fare ammenda: ho fatto metà impasto, per provare..e alla fine mi sono ritrovata senza un grammo di pasta in più, per fare le crocette che tanto mi piacevano! Quindi le mie cascatelle sono orfane di decorazione!! Motivo in piì per rifarle con la dose indicata! AH…quanto è bello, ogni tanto, fare un bell’impasto con lo strutto…lo posso dire?????

Una nota: l’impasto è una cosa viva che dipende da tanti fattori, dalla farina usata, dalla qualità, dall’umidità, dalla temperatura etc etc. Nel mio c’è stato bisogno di un po’ di vino bianco in più e di un paio di cucchiai di acqua gelata!

Le cassatelle di ricotta ragusane

Prep Time: 20 minutes

Cook Time: 25 minutes

Total Time: 42 minutes

Le cassatelle di ricotta ragusane

Ingredienti

  • Per la pasta
  • 500 g di farina di semola
  • 150 g di strutto
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di zucchero
  • sale q.b.
  • ½ bustina di lievito per dolci (io la punta di un cucchiaino)
  • vino bianco fino ad assorbimento, 30gr circa
  • Per il ripieno
  • 700 g di ricotta asciutta(a Ragusa utilizzano ricotta di vaccina)
  • 200 g di zucchero
  • gocciole di cioccolato
  • cannella

Procedimento

  1. Lavorare la pasta fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico,lasciare riposare il panetto avvolto in un canovaccio di cotone.
  2. Stirare la pasta formando dei cerchi di 15 cm. Ritagliare dalla pasta delle strisce sottili formando un cordoncino che appoggeremo all’interno del cerchio,questo servirà a dare sostegno al cestino,man mano chiudiamo pizzicando la pasta a intervalli formando i canestrini,punzecchiamo la pasta alla base, come facciamo con la frolla,riempiamo il canestrino con la ricotta già lavorata, su di essa appoggiamo due striscette di pasta a croce,queste eviteranno di fare alzare troppo la ricotta durante la cottura in forno.
  3. mettiamo in forno a 180° fino a doratura del cestino,
  4. Appena fuori dal forno spolverare di cannella.

Notes

al tempo totale va aggiunto il tempo di riposo della pasta

Schema/Recipe SEO Data Markup by ZipList Recipe Plugin
http://www.cookingplanner.it/2013/01/07/le-cassatelle-di-ricotta-ragusane/

 

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 37 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia e fermamente convinta che Joyce avesse ragione quando diceva "Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi"