Semifreddo al Pedro Ximenez e cremoso di fichi

Mag 30th

Giuro: non bevo! L’ho già detto…ma ho detto pure che ho scoperto un’insana passione per il Pedro Ximenez. Che devo fare???? Quel vino mi piace molto e l’altra notte mi sono messa a pensare ad un modo per poterlo bere..senza far soffrire le pene dell’inferno al mio povero stomaco. E col caldo che fa, non è che ci sia voluto molto: semifredddo!!!! Sì, un bel semifreddo al Pedro Ximenez! Poi però mi mancava una cosuccia dentro: ora, vi pare che uno si prende una bella semisfera di semifreddo senza trovarci dentro una sorpresina? Che so….un dischetto di cremoso ci stava proprio bene!!! Di che, direte voi? Secondo me questo vino sa di fichi (già detto pure questo nello stesso posto) e si dà il caso che io abbia appena comprato della Melassa di fichi (che io e la mia famiglia chiamiamo miele di fichi..e quindi qualche volta mi capiterà di usare questo nome..anche se non è un vero e proprio miele). Se non avete mai assaggiato la melassa di fichi, fatelo! A me capitò di assaggiarla su degli “strufoli” calabresi (più grossi e più larghi di quelli campani…non ricordo come si chiamassero) e rimasi fulminata da questo liquido! Poi mia nonna ce ne regalò una bottiglia che le aveva portato un’amica e lo centellinammo: nel senso che un pò mia madre lo centellinava sugli strufoli fatti con la nostra classica ricetta e un pò lo centellinavo io personalmente, a cucchiaiate direttamente nella mia bocca! Per molti anni non l’ho più ritrovato e quando l’ho visto in un negozio, quella confezione di melassa di fichi non ha fatto in tempo a dire ciao a tutti i suoi colleghi barattoli di miele! La decisione era presa: semifreddo al Pedro Ximenez con cremoso ai fichi. Per realizzarlo sono andata abbastanza sul sicuro: ho preso la base del semifreddo del grenoble e l’ho modificata con questi due ingredienti! E così ho il mio vino da gustare nelle calde sere d’estate (e pure nelle fredde, dato  che mi è piaciuto tantissimo). Sono ovviamente di parte ma credo che si potrebbe sostiuire il vino con un rosso liquoroso che vi piace e sostituire nel cremoso, al posto della melassa di fichi, del cacao amaro o del mosto cotto (ma non voglio responsabilità :) !Io me lo mangio con i gusti indicati!!!!)

RICETTA: SEMIFREDDO AL PEDRO XIMENEZ E CREMOSO AI FICHI

Ingredienti

Cremoso alla melassa di fichi

  • 20 g melassa di fichi (se volete un gusto più intenso potete aggiungere altri 20 e togliere 10 gr di latte)
  • 110 g latte
  • 2 tuorli
  • 30 g zucchero
  • 2 g gelatina (1 foglio di gelatina)
  • 100 g panna

Lasciare in infusione, in un contenitore, il latte e la melassa per almeno 4 ore. Dopo squotere bene e ottenere un liquido uniforme
Ammollare la gelatina in acqua fredda.
Versare il latte in un pentolino, aggiungere metà dello  zucchero e portare a bollore. Montare i tuorli con lo zucchero restante, aggiungere il latte e portare mescolando a 85°C come per la preparazione di una crema inglese.
Incorporare la gelatina ben strizzata.
Montare la panna e, quando il composto è raffreddato, incorporarla delicatamente. Versarla nei contenitori di alluminio piccoli (io ho usato quelli monoporzione) o in stampi di silicone da dischetti di 3-4 cm di diametro e mettere in congelatore per almeno un paio di ore

Mousse al Pedro Ximenez

  • 100 g zucchero (possono bastare anche 80 se lo volete un pò meno dolce)
  • 40 g Pedro Ximenez
  • 200 g panna
  • 3 tuorli
  • 5 g gelatina
  • 300 g panna

Ammollare i fogli di gelatina. Montare poco i tuorli con metà zucchero.
Scaldare i 200 g di panna col Pedro Ximenez e il resto dello zucchero. Quando si è stabilizzato, aggiungere i tuorli.
Mettere sul fuoco e mescolando portare a 85°C. Togliere dal fuoco ed aggiungere la gelatina, mescolando bene.
Lasciare raffreddare mescolando.
Montare i 300 g di panna ed aggiungerne una piccola parte al composto raffreddato per ammorbidirlo. Incorporare la panna restante con molta delicatezza.
Utilizzare subito.

Montaggio: Utilizzare degli stampini monouso (fiori, come ho usato io o semisfere di circa 6 cm di diamtero). Riempire per 2/3 lo stampo monouso con la mousse, prendere un dischetto (ormai congelato) di cremoso e metterlo nel centro, ricoprire con la mousse e livellare. Riempire tutti gli stampini (me ne sono venuti 7-8…dipende dalla grandezza) e mettere in freezer per almeno mezza giornata. Prima di servire, tirar fuori gli stampini e mettere il semifreddo nel piatto e aspettare una decina di minuti prima di servirlo

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"