Un’insolito gelato

Lug 28th

Tempo fa avevo raccontato che non mangiavo il panettone ma che dopo aver assaggiato quello di Dario Loison, produttore conosciuto in quel di Gente del Fud in pieno Giugno, mi ero ricreduta. Infatti ora metto il Panettone fra i miei dolci preferiti. E’ un po’ di tempo che non riesco a partecipare ai vari contest, vuoi per motivi di tempo, vuoi per motivi di stanchezza fine anno ma quando ho visto sul sito Loison che si poteva partecipare al contest “Insolito Gelato” non ci ho pensato un attimo e mi sono iscritta! Semplicemente perché non volevo perdermi l’occasione di mangiare un buon panettone, stavolta in pieno Luglio…e poi il contest richiedeva di creare un gelato con il panettone..e considerando  che adoro il gelato unire le due cose mi è sembrato golosissimo!

La Loison si fa conoscere in maniera molto efficace: mostra i suoi prodotti. E a differenza di altre, non lesina su quello che offre: per la semplice partecipazione al contest mi ha mandato 4 panettoni. Sono uno più buono dell’altro e leggere l’etichetta è un gran piacere: uova fresche, burro fresco, zucchero, lievito naturale, tuorlo d’uovo fresco, etc. Lo dico perché non è affatto ovvio trovare un’etichetta così.

Fra tutti i panettoni, quello che mi ha intrigato da subito per la ricetta è stato quello ai fichi. Il panettone, un dolce tipicamente nordico, che sposava dei fichi dottati cosentini, classico prodotto del sud. Voi lo sapete bene, ormai, che io sono innamorata del Cilento, quindi pensare di unire il panettone ad un gelato con prodotti cilentani è stato un tutt’uno, anche perché in questo momento sono proprio a Sapri, nel cuore del Cilento.

Mi sono buttata sul classico: il gelato alla ricotta con un cuore di Panettone e arricchito da dei fichi al forno morbidi, da delle briciole di panettone croccanti e dal “mele e ficu”(che miele non è), detto anche melassa di fichi o sciroppo di fichi. E’ un prodotto molto particolare che trovo solo qui (in particolare, per chi volesse acuistarlo, si trova alla Bottega dei Golosi, un negozio dove si possono trovare prodotti di eccellenza e difficili da trovare…ve ne parlerò nuovamente perchè vale la pena andarci), ha la consistenza del miele ed è ottenuto dalla lunga cottura di fichi e zucchero, messi poi a scolare dentro un panno mentre si raccolgono le gocce che scendono lentamente.

Di seguito trovate la ricetta.

Gelato alla ricotta, fichi e panettone ai fichi

Prep Time: 20 minutes

Cook Time: 20 minutes

Total Time: 40 minutes

Gelato alla ricotta, fichi e panettone ai fichi

Ingredienti

  • g 250 di ricotta
  • ml 250 di panna fresca
  • g 120 di zucchero
  • g 100 di fichi cotti al forno
  • melassa di fichi (a piacimento)
  • un pizzico di sale
  • g 4 di neutro
  • panettone ai fichi Loison

Procedimento

  1. Setacciare la ricotta e raccoglierla in una terrina; incorporare la panna fresca, lo zucchero, un pizzico di sale e mescolate. In un bicchierino mettere il neutro, versare un pochino di panna calda e scioglierlo bene. Versarlo nel composto e mettere tutto nella gelatiera (seguire le istruzioni per quel che riguarda il tempo). Se non disponete della gelatiera ( o se non vi funziona) versate il composto in una vaschetta metallica molto fredda e mettetela nel freezer, mescolando energicamente ogni 20 minuti.
  2. Quando il gelato è pronto, metterlo in stampi di silicone a forma di semisfera e spingere al centro un quadrato di panettone di fichi. Mettere in congelatore e lasciarlo riposare tutta la notte. Il giorno dopo, fate tostare una fetta di panettone nel forno. Quando è calda e croccante, tirate fuori il gelato, poggiate una semisfera nel piatto di servizio, decorate con il crumble di panettone, i fichi morbidi e il miele di fichi.

Notes

Al tempo totale va aggiunto il tempo di riposo in congelatore

http://www.cookingplanner.it/2012/07/28/uninsolito-gelato/

Ah, prima che mi dimentichi, volevo testimoniare che il panettone si può mangiare benissimo in questo periodo, anzi è davvero gustoso, specialmente se gustato in mezzo al mare cilentano, su una barca in una piena mattina di sole…… più connubio fra Nord e Sud non saprei trovare!

Invio questa ricetta anche all’MTC di questo mese (tanto per cambiare!)!

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"