3 frolle salata alla noci con chantilly al pecorino

Feb 19th

Oggi, ricetta per un contest interessante: “dolcemente salato” di Emanuela di Arricciaspiccia, in collaborazione con l’azienda agricola Mariangela Prunotto e con Claudio Sadler come “Giudice Supremo”.

Mi piaceva l’idea di assaggiare, in particolare la gelatina di Dolcetto e la gelatina di balsamico (sarà che amo entrambi..) e poi dovevo creare una ricetta salata.

Dolcemente-Salato-Arricciaspiccia

Era da un po’ che volevo fare un antipasto, un po’ finger food e la gelatina di dolcetto mi sembrava adatta.

3 frolle 5

 

L’idea mi è venuta ricordandomi di un dolce, la 5 frolle di Gianluca Fusto (uno fra i miei dolci preferiti) che mi andava di reinterpretare in versione salata. Quello che è nato è stata una frolla salata al pecorino e noci, che ho intervallato con una chantilly al pecorino, il tutto condito con la gelatina di dolcetto (o, volendo, quella al balsamico).

La frolla mi è piaciuta tantissimo. Ho modificato nelle dosi la versione originale, data la presenza delle noci e del pecorino. E’ venuta davvero molto “scioglievole” e gustosa…della dose originale ne ho usato solo una parte e il resto l’ho congelata per usi futuri!!!

3 frolle salata alla noci con chantilly al pecorino

Prep Time: 40 minutes

Cook Time: 10 minutes

Total Time: 50 minutes

3 frolle salata alla noci con chantilly al pecorino

Ingredienti

    Per la frolla:
  • 200 g di burro
  • 50 di zucchero a velo
  • 60 g di pecorino
  • 30 g di noci
  • 200 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 15 g di tuorlo sodo
  • Per la farcia
  • 125 g di panna fresca
  • 40 g di pecorino
  • Gelatina di dolcetto (o, alternativa, gelatina al balsamico)

Procedimento

  1. La sera prima, portate il burro a 25°, impastate quindi in planetaria il burro, lo zucchero a velo e il tuorlo precedentemente setacciato.
  2. Setacciate insieme la farina e la fecola. Aggiungere il pecorino e le noci (precedentemente tritate sottili) al mix di farina e mescolare. Aggiungere tutto al burro lavorare sino a ottenere un impasto omogeneo. (con il gancio a foglia basta veramente un minuto o due).
  3. Mettere in frigo almeno per tutta la notte.
  4. Nel frattempo, portare a quasi a bollore la panna fresca col pecorino, mescolare bene e spegnere il fuoco. Far freddare e poi riporre in frigorifero per tutta la notte.
  5. Il giorno successivo, prendere dei pezzetti di frolla, lavorarli per scaldarli leggermente e renderli stendibili (io ho scaldato 3-5 secondi al microonde), posizionarli fra due quadrati di carta da forno e stenderli fino allo spessore di 3 mm circa. Con un coppa pasta di 6 cm ritagliate 12 dischi (io ho poggiato il coppa pasta, eliminato con le dita la pasta in eccesso e tolto il coppa pasta alla fine, trovandomi il cerchio che mi serviva). Per comodità, lasciate ogni volta il disco sul pezzo di carta forno, riponetelo su una superficie perfettamente liscia e mettetelo in congelatore (io ho posato i vari quadrati di carta con il disco di frolla su un vassoio e poi messo tutto in congelatore) e lasciateli per almeno 15 minuti.
  6. Sposate i quadrati di carta su una teglia e cuocete a 160° per 7-8 minuti.
  7. Mentre i dischi raffreddano, togliete la panna al pecorino dal frigo e montateli con uno sbattitore, fino ad ottenere la consistenza della panna montata.
  8. Per il montaggio, ponete un disco, distribuite la panna con una sac a poche e poggiate sopra un altro disco. Ripetete con un altro strato e versate sul disco finale della gelatina di dolcetto leggermente riscaldata (oppure della gelatina di balsamico).

Notes

al tempo totale va aggiunto il tempo di riposo in frigo dell'impasto e della panna

http://www.cookingplanner.it/2013/02/19/3-frolle-salata-alla-noci-con-chantilly-al-pecorino/

3 frolle 3

 

Potrebbero interessarti anche...:

About the Author,

Maria Grazia Viscito, alias Caris, 39 anni, ingegnere, di Roma, con una grande passione per il cibo e la fotografia, cucina "per legittima difesa"